sabato 17 maggio 2014

Playoff Time! No Pain, No Gain

Stamane sono salito al Palace per vedere la coda dell'allenamento della Dinamo. Con Brian seduto nella seconda parte gli altri hanno fatto una lunga sessione di tiro da tutte le posizioni, sotto le urla sconsiderate e goliardiche di Caleb in perfetto stile "fuori come il balcone di casa". Beh... ci siamo ragazzi: i playoff partono lunedì sera proprio con la diretta televisiva della nostra partita (idem per gara2), e la Dinamo si gioca la post-season per la quarta volta di fila. Esordio assoluto invece per i ragazzi di coach Bucchi.
       
La nostra è stata una stagione complessivamente con più bassi che alti rispetto alla scorsa nelle 30 giornate, ma ha il grande, grandissimo acuto della Coppa Italia! Sassari ha già messo il saldo in positivo. Siamo appagati? No. Abbiamo il fattore campo a favore e possiamo giocarcela con una Brindisi che ha condotto la prima parte della stagione con pieno merito (le altre però giocavano le coppe, esattamente come successe con Varese lo scorso anno) e poi ha avuto un calo di rendimento nel girone di ritorno (o forse erano meno cariche di impegni le altre), subendo il soprasso della Dinamo proprio all'ultimo chilometro.
        
Il coach e il capitano: la brigata sassarese è pronta
       
Come arriva la Dinamo alla post-season? Diamo un'occhiata alle nostre cifre più significative di queste 30 giornate, e compariamole a quelle dei nostri avversari.
        
Marcatori.
Drake è al primo posto, come sappiamo, con 583 punti, seguito a ruota da Caleb con 528. Nessun altro sassarese fra i primi 30. Brindisi invece piazza Dyson al 7° posto con 490 punti, e James al 26° con 366. Questi due - non lo dicono solo queste cifre - sono i due giocatori che temo di più. Considerando le squadre, la Dinamo ha il 1° attacco del campionato con 86.3 punti di media, mentre Brindisi invece è 14° con 76.2 fatti. Nei punti subiti invece Sassari è 7° subendone 80.0 mentre Brindisi è 12° e ne subisce 74.7.
        
Rimbalzi.
5° James con 235, 25° il nostro Omar Thomas con 143 e infine 26° Todic con 142. I rimbalzi sono la nostra piaga, lo sappiamo. Infatti di squadra la Dinamo cattura 32.8 rimbalzi (12°) mentre Brindisi invece 35.5 (infatti è 4°).
     
Assist.
Travis 3° con 140 assistenze (ma è secondo nella media), 4° Marques con 132, 12° Dyson con 95, 16° Drake con 85, 27° Campbell con 64. La Dinamo è la squadra che ha dato più assist: 17.0, mentre Brindisi è 14° con 11.0.
       
Tiro da 2.
Primissimo Drake (63%), poi Caleb (62.4%), James è 11° col 58.4%, e 30° Omar col 52%. Di squadra la Dinamo è prima con 56.7% e Brindisi 12° con 51.5%.
       
Tiro da 3.
Straprimo Drake con 51.0%, 6° Marques con 41.7%, 19° Caleb con 38.5%. Di squadra Sassari è 2° con 40.2%, Brindisi invece 14° con 32.5%.
       
Tiri liberi.
Caleb è 11° col 83.5%, Campbell 23° col 73.7%, 30° Dyson con 68.8% (attenzione, in questa come per ogni classifica c'è un numero di tentativi al di sotto del quale non vieni considerato). Di squadra Sassari tira col 80.1% (3°) e Brindisi col 73.6% (12°).
        
Stoppate.
James è 3° con 40 (1.3 di media), Zerini 25° con 29 (0.5 a partita). Di squadra Brindisi è 7° con 2.7, la Dinamo invece 12° con 1.9.
        
Palle recuperate.
Marques occupa la terza piazza con 51 totali (ma è primo nella media sui 40'), Dyson 5° con 46, Omar 7° con 43, James 9° con 41, Campbel 27° con 30 e infine Drake è 30° con 29. Come squadra la Dinamo è 1° con 8.2, Brindisi invece 4° con 7.3. Attenti a questa graduatoria.
         
Palle perse.
Dyson è il 2° con 89 (3.1 la media) in compagnia di Caleb (stesse cifre ma una partita in più, quindi è 3°), Campbell è 13° con 75 (2.5), mentre Drake è 26° con 63 (2.1). La Dinamo è 8° con 13.9, Brindisi dal canto suo è 4° con 14.2.
         
Falli subiti.
Dyson è il numero uno indiscusso (6.6), Caleb è 5° con 4.9. Sui falli c'è da sottolineare che Sassari è la squadra che commette meno falli 17.1, e che ne subisce di meno 17.2; Brindisi invece ne commette 20.4 (la 5° più fallosa) e ne subisce 19.5 (metà classifica). Sassari cerca meno le botte e meno ne dà, Brindisi gioca più sporco.
        
Indice di valutazione.
Drake è 2° con 20.7, Caleb è 6° con 18.2, Dyson 12° con 17.1, James ha 17.1 ed è 14°. Di squadra non c'è storia: Sassari prima con 95.3, Brindisi 13° con 75.4.
                     
Dyson e James: attenti a quei due
          
Sotto il profilo complessivo, le cifre in cui la Dinamo e i suoi singoli primeggiano sono molte di più rispetto a quelle degli avversari pugliesi, eppure... eppure queste due squadre hanno gli stessi punti in classifica. Più brava a giocare in scioltezza Sassari, più ruvida ma anche più solida Brindisi. Brindisi è anche una delle squadre col più alto budget del campionato, e infatti ha portato in città diversi giocatori (la maggior parte dei quali visti in prova e rispediti al mittente). La Dinamo ha già vinto un trofeo in questa stagione, Brindisi invece dopo anni di grosse spese (lo sponsor è ricco e solido) non ha mai raccolto quanto agognato.
          
Differenti motivazioni? Assolutamente no: in entrambe le squadre militano giocatori di razza, ambiziosi, e la voglia di vincere è pari, come pari è la passione delle due città e la spinta delle tifoserie. Anche se Sassari ha il vantaggio del fattore campo io credo che le due squadre partano alla pari, e ciò perché Brindisi ha quella maggiore propensione ai contatti e agli assalti alla baionetta in contropiede delle sue due guardie che possono fare la differenza.
        
Nella foto qui sopra vedete Dyson, il play, e James, il numero 4. Sono i due che temo di più. Dyson è quasi immarcabile in corsa e penetrazione, James si muove benissimo fra dentro e fuori, tira bene e va solido a rimbalzo. La nostra variabile sarà tantissimo la voglia di difendere di Travis e Caleb (quasi sempre assente quest'anno, hanno banchettato tutti). Brindisi ha un paio di cose che si fanno apprezzare bene: difende bene alto, sia a zona che a uomo, ma lascia appena spazio dietro sugli angoli; è poi brava a far collassare le difese in aiuti nel pitturato: là si generano precisi scarichi sull'arco, dove soprattutto i lunghi fanno male (Zerini e lo stesso James, ma soprattutto Todic: devastante piedi a terra). Dove la tiri la coperta allora in difesa? 
          
Sassari ha bisogno di difendere bene e di andare bene a rimbalzo. Dato che per segnare bene o male qualcosa si costruisce sempre, è nel gioco "sporco" che bisogna dare qualcosa in più del solito. Del resto questi sono i playoff, bellezza, e le signorine possono restare a casa.
         
A proposito di contatti ecc., si sanno già le prime 3 terne, speriamo bene, eccole qui:
        
Gara1 (Sassari, Raisport2 h 20:30, lunedì):
Luigi LAMONICA
Gianluca SARDELLA 
Fabrizio PAGLIALUNGA
      
Gara2 (Sassari, Raisport1 h 20:30, mercoledì):
Saverio LANZARINI
Carmelo PATERNICO'
Denny BORGIONI
       
Gara3 (Brindisi, h 20:30, venerdì - Videolina?):
Roberto BEGNIS
Roberto CHIARI
Gianluca CALBUCCI
         
 La sessione di tiro di stamane, sabato
        

1 commento:

ilbattelloebbro ha detto...

cristosanto l’abbiamo spuntata noi! ho seguito la partita da solo, in casa, come un leone in gabbia, sempre in piedi, camminavo, macinavo metri nella mia stanza fumando come un turco, siamo stati sempre sotto ma… “non voglio uscire a questo turno” pensavo… bramavo il sangue e il sudore dei nostri ragazzi… commento a caldo, senza ragionare…il talento dei nostri è innegabile ma è stato laconico, si è sentita la boria, l’orgoglio di gente come il nostro jack, come brian… travis avrà pure il freno a mano tirato ma è sempre il nostro travis… coraggio td#12, sei la nostra anima… la tripla di drake mi ha fatto gridare come un pazzo e chi se ne frega dei miei vicini, che grido mi hai tirato fuori drake! complimenti a brindisi ma l’abbiamo spuntata noi, semplicemente con l’ orgoglio, il carattere… all’ultima della regular abbiamo conquistato il fattore campo e…dire che è stato un fattore decisivo è fin troppo banale…diomio che sofferenza, che intensità…. solo ora la mia frequenza respiratoria torna ai normali valori fisiologici… nessuno ha brillato, siamo stati una squadra, una terra, una regione, una banda senza fioretti, con poche sciabole, con molta testa e moltissima concentrazione…rifiato e magari domani penso alla partita… ora un lavico fiume di adrenalina…dai, dai ragazzi… sangue, sudore, rabbia, applicazione e testosterone…

forza dinamo, forza dinamo!

[il post della bomboletta spray era fantastico!]