venerdì 19 aprile 2013

A Bologna per blindare il 2° posto

Grab your ticket and your suitcase 

Thunder's rolling down the tracks ...





IL TERZO TEMPO CONTRO ROMA 
Questa settimana abbiamo visto il palazzetto gremito per gli allenamenti della Dinamo, o meglio: tante persone hanno assiepato il settore D. Tutti spinti dalla curiosità di vedere Sani Becirovic, e di ammirare un roster lungo come mai lo è stato "di_storia_di_ Dinamo" (per usare le parole di coach Zare). Il roster lungo lo era già. Non dimentichiamo infatti Laguzzi e Binetti, però ora è tutto diverso. Drew e Sani sono venuti per giocare davvero, e mentre il primo ha già avuto modo di mostrare il suo valore (fisicità e verticalità, ottima difesa in post basso), il secondo ancora no.

Chi è Sani Becirovic e cosa ha vinto lo sappiamo tutti. Io voglio mettere l'accento su una cosa: lui conosce la pallacanestro, e con questo intendo dire che parla quel linguaggio in campo fatto di "guardare bene e muoversi di conseguenza". Sani sa spingere tanto in campo aperto, sa penetrare bene sulle difese schierate generando ottimi scarichi, e ha l'unico tallone nella difesa, dove sopperisce coi suoi 196 cm alla scarsa lena contenitiva. Dovrà solo adeguarsi al ruolo di non-leader, e qui sta a Meo Sacchetti riuscire a entragli nella testa, così come sta ai compagni farlo accomodare nella lucida follia guascona che caratterizza la nostra banda di pirati.

Ecco qualche foto degli allenamenti di questi giorni.

Sani Becirovic, in perfetta forma

Bootsy Thornton

Drake Diener

Dane Diliegro: una grinta ritrovata? 
Tarantolato agli allenamenti

Drew Gordon

Travis Diener in una espressione "monella"

Dobbiamo comunque guardare avanti, e blindare il secondo posto. Gli amanti delle statistiche hanno già detto che basta una sola vittoria e il gioco è fatto. Quale occasione migliore di acchiappare questa storica posizione già domenica? La Virtus Bologna è già salva: la sconfitta di Biella in quel di Brindisi ha chiuso il discorso salvezza-retrocessione, quindi l'occasione è da cogliere al volo assolutamente. 

Vediamo Bologna, allora. Nessuna presenza nelle top-five individuali, nessuna presenza nelle topfive di squadra nel versante offensivo, mentre in quello difensivo: 4° posto per percentuale nel tiro da 3 concessa (37.6%), 1° piazza per stoppate subite (3.1 a partita). Poi niente.

Queste cifre rispecchiano quindi una stagione anonima, lontana dai fasti del passato e chiusa con qualche patema d'animo. Eppure la Virtus Bologna ha giocatori di assoluto valore: l'asse play-pivot Poeta-Gigli è uno dei migliori interpreti del pick-and-roll, mentre Smith, Pullen e Hasbrouck sono dei giocatori veloci incisivi in campo aperto. A Bologna quest'anno è mancata la fiducia dell'ambiente e della società, e la squadra raramente si è espressa per il suo reale valore. Forse ora che ha raggiunto con certezza matematica la salvezza, essendo scarica da pressioni può dare il meglio.

Non voglio addentrarmi sulle cifre dei singoli, oggi sono stanco, dico solo che la Dinamo deve limitare con una buona difesa i giochi Poeta-Gigli e fare attenzione alle giocate in isolamento degli americani in bianconero. 

Gli arbitri saranno Filippini, Giansanti e Weidmann.

Forse è più interessante vedere in classifica cosa sta succedendo dietro. Milano ha Bouroussis rotto (ginocchio destro), pertanto Giorgio Armani ha riaperto il portafoglio e ha strappato sul filo di lana il londinese Mensah-Bonsu a Varese, che ha ripiegato su Dejan Ivanov (in realtà non è un ripiego, ma un affarone). Varese ha quindi scelto di rinforzarsi sotto canestro, e con Ivanov (fratello del centro di Avellino che sta frantumando i record di rimbalzi) punta con decisione al titolo. Dietro alla Dinamo la lotta per le posizioni nella griglia dei play-off è serratissima, e per come si può evolvere la situazione una qualunque delle squadre che seguono può arrivare terza come settima (Venezia esclusa, che anzi deve guardarsi le spalle da Caserta, che ha vinto proprio al palaTaliercio domenica scorsa). Saranno i play-off più equilibrati e avvincenti di sempre? 
E' estremamente probabile.

Nessun commento: