domenica 23 settembre 2012

Scintille al Trofeo Città di Sassari #1

Confesso che non amo particolarmente i tornei precampionato, vado raramente alle partite. Ciò perché il risultato non conta. Preferisco gli allenamenti, là si vede il sudore, il lavoro duro, i rimbrotti. Ieri però ho visto qualcosa che mi ha fatto in parte cambiare idea. Non alludo ovviamente alla prima partita, vinta agevolmente da una Vanoli che aveva davanti una squadra di poca sostanza. Mi riferisco invece alla partita fra la Reyer Venezia e la Dinamo Sassari.

Il tabellone finale

Partita vera, spigolosa, fisica, e interpretata con grande impegno da tutti i giocatori scesi in campo. Mazzon e Sacchetti Sr. hanno messo in campo due formazioni concentrate e decise a vincere, e si è assistito a vero spettacolo fino alla fine, decisa al fotofinish da una tripla di Calrk, poi di Drake Diener e infine suggellata da una stoppata (su Clark) di Bootsy Thornton. Sin dalla palla a due le squadre si sono affrontate a viso aperto. La Reyer Venezia, priva ieri del "quattro" titolare, il polacco Szewczyk (il derby con Ignersky è quindi rimandato alla stagione regolare), è una squadra molto fisica sotto canestro: Williams, americano con passaporto bulgaro è un centro difficile da spostare, anche se pecca in velocità; Fantoni è il solito gladiatore dell'area (non si tira mai indietro) e Yakhouba Diawara, spostato al ruolo di ala piccola, è un'arma devastante. Gli esterni della Reyer (il play Clark, poi Young, Bouwers e il cambio Zoroski) sono molto rapidi e penetrano per ottimi scarichi sugli angoli (leggasi: triple a raffica mandate a referto). La Dinamo per la prima volta era al completo, da qui la curiosità che mi ha spinto a salire al Palaserradimigni, e ha messo in mostra un quintetto che ha prodotto tantissimo: tutti in doppia cifra. Un po' nervoso TD#12 (per lui anche un fallo tecnico) rispetto al solito, ma i tre esterni hanno dosato ottimi assist a iniziative indeviduali; faccio notare che Travis, Drake e Bootsy sono ottimi passatori e al tiro sappiamo hanno grande valore, con loro in campo occorre far girare la palla per costruire qualcosa di utile. Tony E. ha patito la fisicità di Willimas, ma ha dato un paio di stoppate e schiacciate spettacolari, e poi... Michal Ignersky, che ha fatto di tutto: tiri da fuori, penetrazioni, schiacciate, rimbalzi... era un po' un pesce fuor d'acqua, essendo l'ultimo arrivato ci sta anche (gli schemi vanno assimilati e, ricordiamolo, ha giocato per tutta l'estate con la sua nazionale), ma ha mostrato bene le sue (alte) qualità. Un po' in ombra la panca, ma quando il quintetto produce così tanto ci sta anche.

Una bella serata insomma, e pazienza se a Cerebuch non è andato giù se i giocatori veneziani, quelli sassaresi e il pubblico abbiano protestato ad alta voce: possono sanzionare tutti i falli tencici che vogliono (3 in tutto), possono rispondere a voce alta al pubblico... fanno lo stesso brutta figura. E purtroppo abbiamo assistito a una scenetta davvero patetica: Cerebuch che va a lamentarsi dal presidente Sardara per le proteste del pubblico... chissà: il non poter usare l'arma letale della multa (perché non siamo in campionato) lo ha fatto rosicare, e tanto. Noi ne siamo felici.

Stasera si giocano le finali. Dopo il confronto con Venezia, ora la Vanoli Cremona, che ha in Jackson e Harris due armi importanti. Un altro test in vista dell'avvio del campionato, domenica prossima.

Notizia per gli abbonati: ieri al Dinamo Store ci hanno detto che gli abbonamenti saranno disponibili a partire da questo mercoledì. Un po' tardi (immagino le file...) ma ci siamo, finalmente.

Travis Diener

Drake Diener sorride alla moglie e al figlio

Federico Casarin, capitano storico della Dinamo

Michal Ignerski

He_So_Slim: Tony E.

Bootsy Thornton

2 commenti:

SoloDinamo ha detto...

belle foto ! Complimenti Ada !

Anonimo ha detto...

Davvero bella ka partita con la Reyer Venezia.
Non sono riuscito a vedere Casarin se non quando era in panchina, ma grazie per aver scattato una foto sua: sembra in forma. Chissà se stà giocando in qualche campionato minore.

Francesco