domenica 4 dicembre 2011

Dinamo sconfitta con merito



So che questo giudizio potrà urtare più di un tifoso, ma se devo essere onesto nello scrivere qualcosa, per me le cose stanno così: la Dinamo ha meritato di perdere. La squadra oggi ha giocato un primo tempo indecente, e solo quando ha messo la zona ha recuperato il passivo, perché è stata imbarazzante al riguardo l'incapacità tecnica della Virtus nell'attaccare proprio la zona. Ha latitato poi una gestione oculata delle palle più importanti.

E' stata una partita davvero incredibile, dove non si è vista tanta pallacanestro, ma da una parte una squadra che correva da matti, perché non sa gestire l'attacco alla difesa schierata, e dall'altra una squadra cui basta dare qualche colpetto e la luce si spegne troppo in fretta. La Dinamo è finita pesantemente sotto a rimbalzo (52-30: un record) e ha sparacchiato senza costrutto da tre punti: cifre impietose, e pesano come macigni le 12 triple tirate da Plisnic a fronte dei suoi 3 soli rimbalzi, ma anche 5 perse pazzesche, esattamente come Travis Diener. E' vero che gli arbitri ci hanno messo del loro, non dando un metro al loro giudizio e mandando in lunetta le squadre in maniera sospetta, poi nel finale la Virtus ha avuto due tiri liberi gratis nel momento in cui stava boccheggiando, ma è anche vero che la squadra ha affrontato la partita davvero male. La palla ha circolato davvero poco (Travis Diener ha sì segnato 23 punti, ma con un solo assist non si va da nessuna parte) e si è vista la brutta copia della squadra che aveva asfaltato Roma e Teramo (ricordiamo però: venute a Sassari in emergenza nei roster).

Detto ciò si sarebbe potuto vincere, con demerito, ma ce la si poteva fare. Pazienza, ma anche: peccato. Peccato perché sarebbe bastata nel primo tempo la metà dell'intensità difensiva messa in campo nel secondo per avere una partita diversa. Sacchetti l'aveva capito, risolvendo il teorema dietro in difesa, ma davanti (in attacco) la Dinamo è andata troppo a corrente alternata e ha vissuto più sulle individualità che sul gioco corale, quindi non ha giocato a basket, come non stava giocando (e non gioca mai davvero) a basket Bologna, che vive di reattività e basta.

Una brutta tegola, quindi. Punto e a capo. Questa squadra ha le potenzialità per fare davvero bene, ma deve imparare che il basket è fatto di cattiveria e spirito di squadra, quella che non si è vista oggi per troppo tempo.


Tutte le fotografie di Virtus Dinamo su basketinside.com (c)

1 commento:

SoloDinamo ha detto...

a volte si dice "partita inguardabile".
Beh io mezza partita non l'ho vista davvero, verso le 18 ero alla mediaworld per comprare un microfono ;-)
da un certo punto ho visto la partita e non sono per nulla soddisfatto da quello che ho visto.
Sinceramente in quella rimonta non ci ho creduto e la V nera meritava sicuramente di vincere, rimonta della Dinamo a parte.
Quando mi scrollo dal lavoro, scrivo due cosette così ho loccasione di parlare anche delle ragazze del Sant'Orsola che stanno ben figurando nella B nazionale dietro i "mostri sacri" del Selargius. A dopo