domenica 13 marzo 2011

glorie sassaresi # 2

Il primo  capitolo di "Glorie Sassaresi" lo trovate QUI.
E' dedicato a tutti gli appassionati di vecchie storie, di foto b/n sbiadite , di giocatori ormai in là con l'età, di trafiletti unti e bisunti, ingialliti dal tempo e un po' vintage (che bella parola !).
Il campionato è fermo per l'ALL STAR GAME, quindi proseguiamo. Oggi voglio parlare di quattro giocatori che, per tutti coloro che hanno la Dinamo nel sangue, significano qualcosa: Dallas Comegys, Jonathan Haynes, George Banks, Lionel Chalmers.
La storia remota, passata o piuttosto recente della Dinamo.
Iniziando da Comegys, posso solo dire di averlo visto giocare per due campionati scarsi (dall'addio di Floyd Allen fino alla vigilia dell'arrivo di Anthony Frederick), e che si trattava di uno degli americani più dinamici, spettacolari (schiacciate, stoppate & rimbalzi erano il suo pane quotidiano), nonché simpatici mai arrivati sul parquet di Sassari. Andò via da Sassari lasciando molti rimpianti, ma solo per vincere un campionato di A2 con la Fortitudo Bologna. Nel primo filmato si vede il buon Dallas (che oggi allena una piccola squadra del New Jersey) mentre viene scelto tutto elegante e in cravatta nei draft 1987 per l' NBA, ad Atlanta Hawks (molti anni dopo, sarà la squadra di Othello Hunter!). Poi azioni di gioco dell'epoca (solo USA).
Nel secondo filmato Comegys viene acclamato in modo caloroso dai tifosi della Fortitudo dopo il vittorioso play off contro Rimini che valse la A1. 
Il terzo filmato è opera dell'utente YT 2croci2torri, che ringrazio sentitamente perché ha ripescato dei preziosi filmati d'epoca:

Ecco i suoi dati in A1/A2 : Dallas Alonzo Comegys   
SCHEDA:
Questo fortissimo centro (classe '64, 2.04  di altezza per 93 kg, nativo di Philadelphia), proveniente dalla Roman Catholic High School di Philadelphia e dalla De Paul University, dov'era un'autentica stella (fu l'unico atleta reclutato di persona dal mitico coach Ray Meyer e chiuse con 13.7 punti e 6.0 rimbalzi), finendo scelto al primo giro da Atlanta con il n.21, militando però solo a S.Antonio ed a New Jersey e senza divenire mai un autentico n.1, ha da subito trovato in terra italiana la sua patria cestistica (2 stagioni a Sassari, 2 anche a Bologna-Fortitudo, 1 a Siena), prima di finire in Turchia, per 3 stagioni al Fenerbahce di Istanbul, dove nel '96 fu gravemente ferito da alcuni colpi di fucile al petto durante una rissa in una discoteca di Bursa, rischiando anche la vita: in quella occasione un proiettile gli trapassò il polmone destro, a pochi centimetri dal cuore. Fuori pericolo di vita, Dallas rischiò invece dal punto di vista legale, finendo incriminato per la suddetta rissa. Ha all'attivo un hobby indubbiamente particolare che gli assorbe non molto tempo ma un pochino di denaro: è infatti possessore di una straordinaria collezione di... cappellini (oltre 400), alcuni dei quali rari e di particolare valore affettivo, come quello con le treccioline "rasta" di cui Dallas va molto fiero (al punto che nel '94, trovando convinzione proprio nel vedersi con quel cappello in testa, si fece crescere vere treccioline...). In Italia, pur mostrando qualche limite tecnico offensivo, impose da subito la sua tremenda presenza in area, vincendo in 3 occasioni la classifica delle stoppate (nel '90/'91, sua prima stagione italiana, nella Banca Popolare Sassari con 3.5 ad incontro, nel '92/'93 a Bologna con la Mangiaebevi Fortitudo in A2 con 3.7 e nel '94/'95 nella Comerson Siena), 2 volte quella dei rimbalzi difensivi (nel '92/'93 nella Mangiaebevi Fortitudo Bologna e ancora nel '94/'95 a Siena) più quella dei rimbalzi totali del '92/'93. Nel ’98 tornò in Italia, nell’ambiziosa Snai Montecatini.
Attualmente, Comegys allena i Destroyers della natia Philadelpia, campionato EBA (un campionato locale su base territoriale).
 

per vedere Dallas andate a min 1:50 : 

con la Comerson Siena in A1
con Snai Montecatini, l'ultimo campionato italiano per Dallas

Comegys negli USA ai tempi dei N.J. Nets

I combattenti Haynes e Banks (97-98, epoca S. Michelini) si vedono al min 1:30: stoppone di crazy George, palla a E. Rotondo, riceve Haynes che imbecca millimetricamente lo stesso Banks: schiacciata, manco a dirlo !


Mi sembra superfluo spiegare chi è stato L. Chalmers, trattandosi di storia recente. Diciamo solo che da un clima da retrocessione disastrosa (2 dicembre 2006, data del suo arrivo) si era passati ai quasi play off dell'aprile 2007. Anche e soprattutto grazie a lui. 
Chalmers mette la bomba durante l'unico campionato giocato in A1 con la Benetton (peraltro, non molto fortunato):


CHALMERS IN NBA con L.A. Clippers (ha cambiato parecchie squadre); a seguire, due video del nostro campionato 2006/2007, Scavolini Pesaro-Dinamo e il ritorno a Sassari, aprile 2007, con sofferta (ma bella) vittoria biancoblù. Una partita che sembrava segnata, rimessa in piedi da Lionello negli ultimi 5-6 minuti. 




 
servizio di Videolina per Dinamo-Scavolini Pesaro (19 marzo 2007):

la partita dell' andata :


Montecatini-Dinamo


Dinamo- Scavolini


Dinamo-Vanoli
Novara-Dinamo


Zarotti Imola-Dinamo


le foto di Chalmers in maglia Dinamo sono tratte dal sito ufficiale (c)

Nessun commento: