mercoledì 9 marzo 2011

big wednesday

(Trama) Un mercoledì da leoni
È la storia di tre campioni del surf. Il teatro delle loro imprese sono le lunghe onde del mare californiano. I tre hanno problemi sentimentali e di vita, poi arriva il Vietnam e uno è costretto ad andarci. Dopo alcuni anni si ritrovano insieme su una spiaggia per la loro ultima esibizione, che è trionfale. Ma il tempo del surf è ormai finito. Milius è il più pagato sceneggiatore americano (ha scritto fra l'altro Apocalypse Now) e fa parte della "nuova mafia" dei cineasti hollywoodiani, coloro cioè che scrivono, dirigono e producono i propri film (Coppola, Lucas, Spielberg).
Tre inseparabili amici furoreggiano col surf sulle spiagge della California negli anni '60. Il tempo passa, la vita li divide, ma le grandi ondate ritornano. Scandito su 4 tempi che sono 4 stagioni e 4 celebri mareggiate (estate '62, autunno '65, inverno '68, primavera '74) e che quasi corrispondono alle burrasche politiche (dalla morte di Kennedy allo scandalo del Watergate), non è soltanto un film sul surf e la sua mistica eroica (come l'ha praticato lo stesso Milius), ma anche una malinconica saga sull'amicizia virile, su una generazione americana segnata dal malessere esistenziale e dalla guerra del Vietnam. Uno dei più misconosciuti film dei '70. Eppure la sua importanza – non soltanto sociologica – è pari a quella di Il cacciatore di Michael Cimino, uscito nello stesso anno.






"A day will come that is like no other...and nothing that happens will ever be the same". 
Sono pronti: James William White IV, da Washington, Travis Lyle Diener dal Wisconsin, non lontano dal Canada,  Tegba Othello Hunter, U.S.A. ma di chiare origini liberiane (è l'Obama del basket ?!). Sono stati accuratamente "selezionati" da un folto gruppo di smanettoni del pc, ma la loro scelta è meritata. Insieme ad un team stellare andranno all'assalto della Nazionale di coach Pianigiani, il 13/3/2011, Mediolanum Forum, Assago, Milano.
A proposito di James...leggete un po' QUI:
"Miglior attore protagonista: James White in "Double team". L'uomo volante non vuole proprio saperne di scendere a terra. E anche contro Pesaro l'ala della Dinamo Sassari è andata in doppia cifra. È la 21ª volta in 21 gare... Rimane sempre il mistero sul perchè uno così, che segna, diverte e fa persino vincere, non sia stato minimamente considerato dai grandi club. Ma evidentemente sull'Isola hanno più fiuto per gli assi...".
E sull'accreditato settimanale Superbasket, numero 10/2011, James "Il volatore" viene selezionato come uno dei 5 migliori giocatori del campionato: viaggia (mentre scriviamo) con  medie di 20.7 ppg, 5.2 rpg, 2.7 rec., 63.2 % nel tiro da 2, 4.9 falli subiti. 
"Vincerò la gara delle schiacciate", afferma sicuro James sul sito lega A.
Così si parla ! Questa è la mentalità vincente!
Bene, sono fiero di questi giocatori,  convocati  nella grande serata del Stelle del Basket, uomini che saranno per sempre un motivo di orgoglio per Sassari, per la Polisportiva Dinamo 1960, per tutti i tifosi sardi.
Perciò, domenica sul parquet di Assago ci sarà la "tempesta perfetta", e allora  ragazzi lanciate i vostri surf sulla cresta dell'onda, this is the Day, this is the big game
il futuro Mister T ad una festa, da ragazzo (la foto è tratta da Flickr)

tempesta perfetta alle Bombarde (Alghero)

tempesta perfetta sull'Alghero-Bosa (gennaio 2009)


surfin' Sardinia !

Nessun commento: