lunedì 27 dicembre 2010

La iella sgambetta la Dinamo: a Roma in emergenza

Non c'è proprio niente da fare: questa è la stagione della sofferenza e della sfortuna. Dopo tutti gli infortuni e le peripezie subite dal resto della rosa, anche Jiri Hubalek (nella foto, da: Sassarinotizie)si trova fermo al palo, e lo sarà per un paio di mesi, vittima di un infortunio patito in allenamento proprio prima di Natale. Una stagione decisamente no per il lungo di Praga, che dopo una lunga serie di partite poco convincenti adesso deve chinare il capo alla iella. La Dinamo si sta guardando attorno e girano voci di un probabile taglio per l'acquisto di un nuovo giocatore. Proprio pochi giorni fa era giunta la notizia dell'infortunio di Gigli, importante pedina dei giochi di coach Boniciolli, e subito dopo è giunta quella del ceco, per caricare di grande peso una partita vitale per le due formazioni che si affronteranno domani sera al Palalottomatica.


Dinamo e Virtus hanno 8 punti in classifica, ma vi sono arrivate per vie diverse, e come era successo già con Bologna e Treviso, anche Roma incrocia la Dinamo con gli stessi punti in classifica ma in un trend positivo di risultati (a proposito di Bologna: chi ha visto la partita ieri avrà notato l'enorme differenza nel numero dei falli e dei tiri liberi fra le V-nere e  Soresina...). Roma sta giocando davvero bene: Datome è entrato a pieno regime nelle rotazioni e gioca ad altissimi livelli, e tutta la squadra si sta esprimendo ottimamente, forte di un roster lungo e pesante (9 giocatori sopra i 2 metri). Come gioca Roma? Dal campo ha quasi le stesse medie della Dinamo, ma tira molto meglio i liberi (tallone d'achille per i nostri colori assieme ai rimbalzi). La Virtus poi cattura molti più rimbalzi di Sassari e smazza molti meno assist. Le altre cifre più o meno si equivalgono. La fisicità è il punto forte dei giocatori giallorossi, e questo sarà l'ago che farà pendere la bilancia con ogni probabilità più di ogni altra cosa. Roma non ha un vero leader, ma mostra la sua forza nel collettivo.
Dopo le polemiche legate agli arbitraggi delle ultime due partite casalinghe, domani l'AIAP schiera questa terna: GIAMPAOLO CICORIA (Partite arbitrate: 642), SAVERIO LANZARINI (Partite arbitrate: 143), LUCA WEIDMANN (Partite arbitrate: 164). Il primo e il terzo si son visti spesso a Sassari negli anni passati e sono due ottimi arbitri, il secondo è più "giovane" (com'è giusto che sia nelle terne). Almeno una volta l'AIAP ha deciso di mandare qualche arbitro di peso, esperto. Probabilmente le critiche piovute da società (la stampa ha dato grande risalto alle parole sacrosante del GM Pinuccio Mele) e tifosi (alcuni hanno scritto all'AIAP e alla Lega) hanno attechito, anche se Sassari ormai guarda con grande attenzione e molta diffidenza alle terne designate.
Intensità, concentrazione: le medicine giuste, e speriamo sia il campo a determinare la giusta vincitrice.

Nota di colore: domani all'EUR ci saranno molti tifosi biancoblu, molti emigrati ma anche molti appassionati che hanno scelto di viaggiare ancora una volta al seguito dei propri gloriosi colori (qualcuno passerà là anche il capodanno).
Due parole infine su Marcelus Kemp: Bologna ieri ha giocato senza di lui. E' il terzo anno di fila che il colored - che tante gioie ha regalato alla Dinamo - ha deciso di allungare le ferie natalizie. Accadde già a Livorno e anche a Sassari. Stavolta però a quanto pare è morta la nonna: qualora fosse vero a lui i nostri saluti affettuosi. Sabatini avrebbe pensato ad un taglio, che farà adesso?

1 commento:

SoloDinamo ha detto...

rientrati (quasi) tutti da Roma, un'oretta fa.
A quanto pare - secondo "radioDinamo" - Hubalek è già bello che tagliato. La società è abbottonata e non conferma, nè smentisce.
see ya.