giovedì 11 novembre 2010

(12/9/1989) quella sera contro Philips Milano ...

Philips Olimpia Milano, 1989
l'intero roster della BPS-Numera nel campionato 1989-1990: da sx a dx, dal basso in alto, Vinicio Mossali, Floyd Allen, Dario Ziranu, Massimo Bini, Porto, Giampaolo Mazzoleni, Tom Sheehey, Biondi, Lino Mura, Lino Lardo, Fulvio Mazzitelli. All. Cesare Pancotto, assistente Giampaolo Doro.
Tom Sheehey segna in contropiede beffando la difesa Philips
il compianto Flaminio Mancaleoni presenta la partita sulla Nuova Sardegna del 12 settembre 1989
Floyd Allen va a canestro, contrastato vanamente da McAdoo e Aldi, mentre il play D'Antoni osserva l'azione

il grande Dino Meneghin al tiro
Sheehey contende un rimbalzo in attacco

resoconto della partita...
il pubblico stipato nella nuovissima gradinata "C" , completata a tempo di record durante l'estate per aumentare la capienza del palazzetto -

Di questa straordinaria partita, la prima sfida in assoluto della Dinamo contro una grande del basket italiano, l'Olimpia Milano vincitrice di ben 25 scudetti, ricordo poco, l'antefatto e tutto ciò che vi era di contorno, anche perché a causa del tanto empo trascorso non sono in grado di rammentare - anche sforzandomi con la memoria - le fasi di gioco. Sono passati ventun' anni ! Mi ricordo che quell'anno lo passai per la gran parte chiuso in casa a studiare per un importante concorso pubblico , e sinceramente ero abbastanza distratto dall'impegno che incombeva, trattandosi della svolta della mia vita lavorativa. Nel mese di maggio ero riuscito a vedere i play off, gara1 e gara3 contro Conad Siena, risultando così testimone dello storico ingresso della Dinamo nel paradiso della A2 . Allora le squadre di A2 sfidavano direttamente le squadre di A1 nella Coppa, e nella fase successiva le prime classificate partecipavano addirittura ai playoff scudetto. Così capitava che le neo promesse dalla B di eccellenza dovessero incontrare squadre fortissime, come accadde esattamente per la Dinamo. Riuscii con molta fortuna a beccare nella vecchia sede di via Roma un biglietto di tribuna rossa (quella alta), e la sera del 12 settembre ero lì, puntuale alle 20:30, per ammirare questi giganti del basket italiano, per di più scudettati e reduci da una drammatica finale scudetto contro Livorno ( con canestro annullato ai labronici perché segnato oltre la sirena e relativa rissa finale trasmessa in diretta tv). Insomma, per vari motivi ero abbastanza distratto, poiché i miei pensieri erano rivolti a ben altri impegni, perciò ricordo veramente pochissimo. Il palazzetto era stracolmo in ogni settore, compresa la nuova gradinata costruita a tempo di record dalla ditta Ronco per adeguare la capienza alla A2. Il risultato finale fu abbastanza scontato, anche se la Dinamo era rimasta in partita per almeno 38 minuti , ottenendo parole di elogio e di incoraggiamento da parte del team milanese. Al termine della partita, si era scatenata una vera e propria caccia all'uomo nei corridoi degli spogliatoi alla ricerca degli assi milanesi, onde ottenerne i preziosi autografi. Si può dire che c'era un clima di eccitazione e di grande festa, questo lo ricordo bene. Un caos incredibile, che aveva stupito gli stessi giocatori della Philips. Quanto al biglietto, ovviamente con un paio di autografi, l'ho posseduto per diversi anni e successivamente l'ho perso in qualche trasloco (!).
L'Olimpia Milano domenica prossima torna a Sassari parecchi anni dopo, in una situazione ben diversa
soprattutto per la Dinamo: per giocare questa partita abbiamo dovuto aspettare ben 17 anni (se si considera la Coppa Italia del 1993, quella giocata con Curcic e Tony Farmer), che sono davvero tanti ! Sull'argomento, consiglio questa intervista a Meo Sacchetti, che si dimostra piuttosto cauto, mentre l'ambiente è (a mio parere) fin troppo gasato :http://web.legabasket.it/news/?id=108182

Ecco in ogni caso il biglietto di ingresso di quel match storico, riprodotto sul bellissimo libro di Roberto Sanna "Dinamo-50 anni", edizioni Edes, di recente pubblicazione e che consiglio a tutti:



"Sfide": la drammatica bella per lo scudetto tra Enichem Livorno e Philips Milano, 27/5/1989, giocata sull'infuocato campo toscano

4 commenti:

Fabio ha detto...

Quanti ricordi e...oggi la grande sfida! Ho deciso di rivoluzionare la mia attività di blogger. Da oggi “Il Cielo di Saint Ex” chiude ma io continuo a bloggare su “Blogaventura Reporter”. Potrai trovarmi cliccando sotto sul mio nome. Un caro saluto, Fabio P.S.: ho inserito il vs. link nel nuovo blog

SoloDinamo ha detto...

OK grazie mille per la condivisione ...
ti seguiamo anche sul nuovo blog, good luck ;-)

andrea ha detto...

Il biglietto fa parte della mia collezione, l'ho tirato fuori apposta per il libro...
Saluti
the groundhopper

SoloDinamo ha detto...

grazie Andrea per la tua testimonianza...avevo molti anni fa, prima che sposassi, un mazzo enorme di biglietti, della Torres e della Dinamo, e anche un biglietto di Vasco Rossi visto all'Acquedotto all'incirca nel 1982...non so come mi è sparito tutto. Pensa che avevo anche moltissime foto del tifo della Torres scattate tra il 1979 ed il 1985, gli originali li avevo regalati a Jo Sassu. Quante ai negativi per fortuna sono gelosamente custoditi ;-) ;-)