venerdì 2 aprile 2010

tutto ciò che abbiamo attraversato

21.5.1989.
maggio 1984.
tifosi a Jesi in gara4 - play off 2009
Lionel Chalmers#5 - campionato 2006-2007
il capitano Manuel Vanuzzo "a tutto motore + I.V.A."
Jiri Hubalek #33
Dinamo-Scavolini 2007
Pistoia-Dinamo 2009 (conquista play off)
Dinamo-Pavia
Soresina-Dinamo 2007-2008
Dinamo-Caserta 2007-2008

Oggi preferisco ricordare le cose belle della Dinamo, le tante vittorie conquistate, anche se la realtà è deprimente.
E una canzone, "solo" una canzone che si chiama "blood brothers".

We played king of the mountain out on the end
The world come chargin' up the hill, and we were women and men
Now there's so much that time, time and memory fade away
We got our own roads to ride and chances we gotta take
We stood side by side each one fightin' for the other
We said until we died we'd always be blood brothers

Now the hardness of this world slowly grinds your dreams away
Makin' a fool's joke out of the promises we make
And what once seemed black and white turns to so many shades of gray
We lose ourselves in work to do and bills to pay
And it's a ride, ride, ride, and there ain't much cover
With no one runnin' by your side my blood brother

On through the houses of the dead past those fallen in their tracks
Always movin' ahead and never lookin' back
Now I don't know how I feel, I don't know how I feel tonight
If I've fallen 'neath the wheel, if I've lost or I've gained sight
I don't even know why, I don't know why I made this call
Or if any of this matters anymore after all

But the stars are burnin' bright like some mystery uncovered
I'll keep movin' through the dark with you in my heart
My blood brother

FRATELLI DI SANGUE
(Traduzione di Roberto P.)

Ci sentivamo in cima al mondo fino all'ultimo momento
Ma poi le amarezze del mondo arrivarono all'improvviso, ed eravamo donne e uomini
Ora ci sono così tanti ricordi che svaniscono nel tempo e nella memoria
Noi abbiamo le nostre strade da percorrere e possibilità che dobbiamo sfruttare
Stavamo fianco a fianco e ognuno lottava per l'altro
Ci dicevamo che fino alla morte saremmo stati fratelli di sangue

Ora la durezza di questo mondo lentamente sgretola i tuoi sogni
Trasformando in sciocchezze le promesse che ci facciamo
E quello che una volta sembrava bianco o nero... ora sfuma in così tante tonalità di grigio...
Perdiamo noi stessi nel lavoro da fare e nei conti da pagare
E' solo una corsa, una corsa, una corsa, senza nessuno che ti protegga
Con nessuno che corra al tuo fianco, mio fratello di sangue

Attraverso le cose sepolte dal passato... hanno trovato le loro tracce
Sempre muovendosi avanti e mai guardando indietro
Ora non so come mi sento, non so come mi sento stanotte... come se fossi finito sotto la ruota, come se avessi perso o acquistato la vista...
Non so ancora perchè, non so perchè ti ho chiamato... o se qualcosa di tutto questo abbia ancora importanza dopo tutto

Ma le stelle stanno splendendo come un mistero svelato
Continuerò il mio viaggio attraverso l'oscurità con te nel mio cuore
Mio fratello di sangue




2 commenti:

Skywalkerboh ha detto...

Mamma mia, ieri sono andato via prima.... non lo facevo da anni

SoloDinamo ha detto...

e per tua fortuna, ti sei risparimato il peggio...addolora vedere i ragazzi fischiati, con tutto quello che ci hanno dato quest'anno (la bella trasferta di Lodi è di neppure un mese e mezzo fa). Comunque la protesta ci stava tutta, forse se avessero perso onorevolmente, punto a punto nel finale, non sarebbe accaduto nulla. Ma perdere "male" con l'ultima in classifica...in pratica retrocessa. Anche questa è la pallacanestro.

Buona Pasqua, estesa ai tuoi cari.