venerdì 19 febbraio 2010

SOTTO UN CIELO BIANCOBLU'


Verso Lodi. Con tante speranze, un po' di apprensione, ed una fiducia sempre viva nelle potenzialità della squadra. Non credo che ci sia altro da aggiungere, oltre al fatto che la Dinamo sarà seguita nel match contro Casalpusterlengo da non meno di cinquanta tifosi, sorretti da una fede incrollabile e disposti a tifare dal primo all'ultimo secondo: perché se c'è una cosa che non deve mai mancare quello è l'impegno, contro ogni rassegnazione e in barba a pericolosi segnali di involuzione. Vogliamo vedere grinta, continuità e voglia di battersi in campo, tutto ciò che è accaduto nelle prime trasferte del 2010 deve essere dimenticato e lasciato alle spalle. Affinché il cielo torni a tingersi di biancoblù.
Infine, uno stralcio dell'intervista a Jack Devecchi - originario del lodigiano come il suo formidabile cugino, il newyorker Danilo "Il gallo" - rilasciata a "Il cittadino": le parole che volevamo sentire !
[...]Domenica scorsa Meo Sacchetti ha tuonato forte il proprio disappunto. «Ha fatto bene, ha tutte le ragioni ad arrabbiarsi: martedì abbiamo ripreso in palestra con tanta attenzione nell `ottica di preparare bene la gara di Lodi - continua Jack che rappresenta il prototipo dell `uomo squadra -. È vero che non si può pensare di vincerle tutte, ultimamente però abbiamo perso aggressività, intensità e pure umiltà. All `andata siamo stati bravi (le due sconfitte sono maturate con un margine complessivo di 3 punti, ndr), tutto il lavoro fatto deve essere conservato. Non eravamo inseriti fra le “big”, grazie all'impegno e all'aiuto del pubblico siamo saliti in cima: cerchiamo di continuare».Lottare per il successo è bello e stimolante, soprattutto per un ambiente come quello sassarese che la passata stagione è arrivato a giocarsi l `accesso alla Serie A nella finale play off contro Cremona. «Credo che ci sarà una bella lotta, aperta, fino all `ultima giornata, sia per la promozione diretta che per i play off - ne ha viste tante Devecchi, alla quarta stagione a Sassari dopo le due precedenti a Montegranaro, sempre in LegaDue -. I movimenti di mercato, numerosi e importanti, a cavallo del giro di boa hanno di fatto presentato un nuovo campionato dove tutto è possibile. Brindisi e Reggio Emilia, squadra giovane che fa del buon basket grazie alle idee del coach, sono state brave a ritornare in scia. Il fattore “pubblico” conta, andare in trasferta non è mai semplice: c `è molto più equilibrio rispetto al solito». Ci sono tutte le premesse per rendere il match contro l `Assigeco spettacolare e divertente. «I rossoblu sono cambiati con inserimenti importanti e azzeccati: i risultati lo dimostrano in modo evidente. Dovremo giocare con molta attenzione e determinazione per non rischiare un'imbarcata - Giacomo segue con attenzione il basket di “casa” -. Il nostro coach ci mette poco a rimetterci in carreggiata: dice che tutto dipende da noi. Va bene se riusciamo a giocare come sappiamo, come fatto all'andata, di squadra senza egoismi particolari, altrimenti anche con l'Assigeco lo stop è dietro l'angolo. Chi marcherò? Forse Hatten, lo saprò domani, quando il coach introdurrà gli aspetti tattici». L'impegno in palestra non ha impedito a Devecchi di seguire l'avventura di Danilo Gallinari all `All Star Game. «Non prende scuse, ma per me l `infortunio al braccio lo ha condizionato un po ` - è suo cugino, lo conosce bene -. È stato comunque bravo, l `appuntamento era importante: contava esserci. Avrà modo di rifarsi, il talento non gli manca. Magari ne discuteremo la prossima estate quando farò un salto a New York a trovarlo».
Luca Mallamaci da il Cittadino


Old pirates, yes, they rob I/ sold I to the merchant ships/ Minutes after they took I From the bottomless pit/ But my hand was made strong/ By the 'and of the Almighty/ We forward in this generation Triumphantly/ Won't you help to sing/ These songs of freedom? / 'Cause all I ever have: Redemption songs/ Redemption songs (...)
Bob Marley 1980 - Joe Strummer 2003

3 commenti:

Skywalkerboh ha detto...

e infatti la strada da seguire è porprio questa indicata da Jack
ieri per la prima volta non abbiamo visto la Dinamo su starchannel: è stata un'agonia seguirla alla radio col sito della Lega davanti agli occhi, ma si è vinto, rullando gli avversari pian piano
Brindisi ha perso a Venezia (che quando gioca, GIOCA, il roster ce l'ha) e Reggio Emilia ha vinto l'ennesima partita al fotofinish...
la strada è lunga... only the braves!!!

Anonimo ha detto...

Hai ragione Sky, che brutto davanti al netcasting! Penso che non l'abbiano trasmessa per problemi di diretta da Casalpusterlengo.
Spero che questa vittoria scacci un po' di fantasmi. A voler essere i soliti rompiscatole si potrebbe dire che non mi entusiasma troppo la dipendenza dagli strangers (76 punti su 90), qualche contributo offensivo in più da Jack e Manuel io me l'aspetto. Vero che ieri anche la panchina non ha fatto faville.
Sotto con Udine... che Demis non venga a fare la partita della vita a Sassari!

Buona giornata!

claudia

SoloDinamo ha detto...

confermo, è dura seguire le partite alla radio, è molto meglio prendere un aereo e vederle direttamente. Sulla partita che ho seguito a Lodi riferisco separatamente, intanto vi dico che Vanuzzo ha dato una grossa mano in difesa, e la responsabilità del tiro era stata affidata ad altri, mentre Devecchi forse ha risentito del fatto di giocare per la prima volta in casa sua
davanti a tanti amici di infanzia. Però i suoi punticini anche stavolta li ha portati in cascina...